PREALPI CARNICHE - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
PREALPI CARNICHE
969
SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Ponte Mezzo Canale - Forcella Giaveit - Val Chialedina, Bivio sentiero n° 965
PUNTO DI PARTENZA
Ponte Mezzo Canale - Valcellina (quota 450 m)
PUNTO DI ARRIVO
Val Cialedina, Bivio sentiero n° 965 (quota 813 m)
DISLIVELLO IN SALITA1125 m
LUNGHEZZA13 km
PUNTI DI APPOGGIO
Bivacco Provagna
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:  
A 4 km. Da Barcis in direzione Cimolais, poco oltre il Ponte di Mezzo Canale, a quota 450 mt. (piccolo parcheggio), sulla sini-stra della strada ha inizio il sentiero che va subito a risalire un breve e ripido costone per giungere su una spalla erbosa da dove prosegue verso ovest giungendo sul fondo del torrente che scorre nella stretta ed incassata Val Provagna. Poi continua lungamente risalendolo tra i dirupati fianchi della valle, parzialmente ricoperti da rado bosco di mughi, pini e larici. Compiendo numerosi guadi giunge quasi alla testata della valle (quota 525 m), per poi salire a mezza costa sulla sinistra orografica ed inerpicandosi verso settentrione entra nella Valle dei Rosari.
Prosegue su una costa erta, in alcuni tratti franosa, poi per ripidi pendii boscati, raggiunge la piccola radura dove è situato il Bivacco Provagna, (ex Casera Tamer di Mezzo a quota 1123 m); la struttua, in condizioni precarie, può risultare un discreto punto di ricovero. Il sentiero prosegue un po' ripidamente dentro un bel bosco misto verso la Forcella Giaveit (mt. 1348). Dalla Forcella, tra pini e mughi, si sale la dorsale occidentale del Monte Provagna fino a quota 1574 mt. dove ha inizio la discesa verso la Val Chialedina (da qui in circa 20 min, seguendo i segnavia, si può salire al Monte Provagna 1696 m). 
Il sentiero scende ripidamente in mezzo a mughi e bosco misto, giungendo al margine di un canalone che costeggia fino alla rotabile della Val Chialedina (813 m), dove incrocia il sentiero 965 che da Cellino di Sopra sale al Passo di Valbona.

Variante
Poco oltre il Ponte di Mezzo Canale si sale lungo il sentiero n° 969 e dopo circa 5 minuti, raggiunta la spalla erbosa, (494 m) si trova l'indicazione di inizio della variante che ci indirizza verso ovest. Il percorso, a tratti ripido e con vari saliscendi, è sempre immerso nel bosco giunge all'inizio della Valle dei Rosari, dove, a quota 719 m si ricongiunge con il sentiero 969 (lunghezza km 2,80-salita 410 m- discesa 185 m).
Il sentiero ora scende ripidamente su una dorsale per circa 350 metri di quota poi svolta a sinistra, guadagna un’altra dorsale e dopo altri 200 metri di discesa svolta di nuovo a sinistra e su terreno più agevole, giunge al margine di un canalone. Lo costeggia fino alla rotabile della Val Chialedina (quota 813 m), dove incrocia il sentiero n° 965 che da Cellino di Sopra sale al Passo di Valbona. 
TEMPI DI PERCORRENZA: 
5h 15'
(Ponte di Mezzo Canale - Bivacco Val Provagna 2h 30min, Bivacco Val Provagna - Forcella Giaveit 45min, Forcella Giaveit - Val Chialedina Bivio sentiero n° 965 2h)
PARTICOLARITA'
 
Percorso di grande interesse naturalistico, in ambiente selvaggio e poco frequentato; richiede buon allenamento.
Il torrente della Val Provagna non è percorribile in caso di forti pioggie in tal caso è consigliabile la variante descritta.

Torna ai contenuti | Torna al menu