Sentiero aggiornato il 16/12/2011


 

PREALPI GIULIE

 
 

763

 
 

ALTA VIA
C.A.I. GEMONA

 


stampa la pagina

SINTESI DEL PERCORSO M. Chiampon - M. Faeit - Siroche - Cuel di Lanis - Casera Tasaoro
PUNTO DI PARTENZA Monte Chiampon (q. 1709 m)
PUNTO DI ARRIVO bivio sent. n° 729 (q. 1309 m)
DISLIVELLO IN SALITA 1500 m (compresa la salita al Chiampon o al Cuel di Lanis)
LUNGHEZZA 15 km
PUNTI DI APPOGGIO nessuno
 
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:

Dalla cima del M. Chiampon (q. 1709 m), arrivando col sentiero n° 713 da Sella Foredor, ha inizio verso destra il sentiero che con una continua serie di sali-scendi, ci farà raggiungere nell'ordine: cima Corta (q. 1679 m), cima Faeit (q. 1636 m) ,cima Ambrusèit (q. 1523 m), Siroche Dolegne, (q. 1640 m), Siroche Gjaline (q. 1581 m), ed infine  cima Cuel di Lanis (q. 1629 m). Una volta raggiunta la vetta del Cuel di Lanis si scende lungo la cresta che si trova a destra rispetto al sentiero di provenienza. Superata una forcella, il sentiero scende ancora sulla destra con una traccia su roccia. Si prosegue ora attraversando prati di lamponi e di mirtilli terminando all’incrocio con il sentiero n° 729 (q. 1309 m) poco sopra alla Casera Tasaoro  (q. 1264 m).
L'alta via  CAI di Gemona, é un percorso indicato per escursionisti esperti. E’ molto esposto e non avendo vie di fuga, non da possibilità di abbandono una volta imboccato.
Essendo il sentiero anche sufficientemente lungo, è consigliabile percorrerlo in una sola direzione e quindi lasciare un'auto da un lato e salire dall'altro lato.
Per evitare ulteriori difficoltà é consigliabile percorrere l'Alta Via del CAI di Gemona in assenza di neve, di pioggia e non in estate avanzata, perché il percorso è  in pieno sole ed è sprovvisto di sorgenti d’acqua (necessaria una scorta di almeno 3 litri di acqua).

 

 
 
TEMPI DI PERCORRENZA: 7h
PARTICOLARITA':
Fauna: stambecchi, caprioli, cinghiali
Flora: orecchio d'asino, genziana