PREALPI GIULIE - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
PREALPI GIULIE
754
SENTIERO NATURA
PRADOLINO M.TE MIA

SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Stupizza (Štupca) - Casera Monte Mia (Mija) - Monte Mia (Mija) - Valle di Pradolino Pradol) - Stupizza (Štupca)
PUNTO DI PARTENZA
Stupizza (quota 203 m)
PUNTO DI ARRIVO
Stupizza (quota 203 m)
DISLIVELLO IN SALITA1144 m  VEDI GRAFICO
LUNGHEZZA15,4 km
PUNTI DI APPOGGIO
Casera Monte Mia (970 m)
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:  
Arrivati a Stupizza, a metà paese circa si svolta a sinistra e dopo aver percorso 200 m su strada bianca in direzione del greto del fiume Natisone, si parcheggia su ampio spiazzo erboso (quota 203 m). Il sentiero inizia sulla sponda destra del Natisone dove si arriva attraversando un lungo ponte pedonale recentemente ristrutturato che si trova ben visibile, vicino al parcheggio.
La salita verso la Casera del Monte Mia percorre una bella mulattiera tenuta in buone condizioni ed attraversa folti boschi di latifoglie che coprono tutti i versanti della montagna.
Dopo pochi minuti di cammino, sulla sinistra, si passa davanti all’insediamento abitativo abbandonato di Predrobac (quota 226 m).
Poco vicino si trova una palestra di roccia, che è immersa nella vegetazione e quindi adatta alle arrampicate nel caldo estivo.
Da Predrobac, seguiamo il sentiero immersi nella valle di Pradolino (antichissimo percorso del fiume Natisone) fin dove troviamo una diramazione alla nostra destra che ci porta verso la cima.
La salita risulta inizialmente ripida e lunga e richiede una buona preparazione fisica. Prima di arrivare alla Casera del Monte Mia il percorso diventa più pianeggiante e attraversa un fitto bosco di abeti impiantati nel dopoguerra.
La casera (quota 970 m), di proprietà del Comune di Pulfero, è stata recentemente ristrutturata. Risulta chiusa ma si possono chiedere le chiavi presso il Comune di Pulfero. Per coloro che desiderano arrivare sino al punto più alto della montagna (quota 1237 m) il sentiero (che per un bel tratto costeggia il confine di stato con la Slovenia), prosegue attraverso un suggestivo bosco di vecchi faggi.
Da qui si gode una discreta vista verso il Matajur ed il sottostante percorso del Natisone.
Per il ritorno sino alla Casera Monte Mia è obbligatorio rifare a ritroso lo stesso percorso. Poi il sentiero continua immerso sempre nel bosco, verso la Bocca di Pradolino collocata proprio sul confine di Stato (quota 491 m). Lasciamo alle nostre spalle la Slovenia per inoltrarci con una lunga camminata dentro la Valle di Pradolino che con un facile sentiero in leggera e costante discesa, ci da la possibilità di osservare una natura ricca di sorprese e di riportarci al punto di partenza (quota 203 m).
TEMPI DI PERCORRENZA: 
6h 10'
(Stupizza - Casera Monte Mia 2h 30min, Casera Monte Mia - Monte Mia 40min, Monte Mia - Casera Monte Mia 30min, Casera Monte Mia - Bocca di Pradolino, Stupizza 2h 30min)
PARTICOLARITA'

Torna ai contenuti | Torna al menu