PREALPI GIULIE - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
PREALPI GIULIE
708


SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Rivoli Bianchi - Forca di Ledis - Forcella Tacia
PUNTO DI PARTENZA
Venzone - Rivoli Bianchi (quota 364 m)
PUNTO DI ARRIVO
Forcella Tacia (quota 1089 m)
DISLIVELLO IN SALITA725 m
LUNGHEZZA16 km
PUNTI DI APPOGGIO
Stavoli nella zona di Ledis
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:  
Dalla località Rivoli Bianchi, poco prima di Venzone si prosegue per almeno 1 km e arrivati all’inizio di una salita, si parcheggia l’auto e si prosegue per altri 400 m circa sulla sinistra dove con alcuni scalini inizia il sentiero n° 708 (quota 364 m).
La caratteristica di questo sentiero è che si snoda nel canale di raccolta delle acque di diversi ruscelli tra i quali il Rio Pozzolons ed il Rio di Scrich e quindi gli eventi meteorologici tendono a modificarne la traccia. Si consiglia pertanto di seguire sempre la traccia principale. Giunti in Forca di Ledis (quota 752 m) la si supera, lasciando a destra, il sentiero n° 713.
Oltrepassata la Chiesetta di Ledis si prosegue verso destra lasciando a sinistra il sentiero n° 718. Si incontrano gli stavoli Lon e Scugellars (quota 680 m). In quel punto il sentiero prosegue parallelo alla strada forestale alla quale si ricongiunge circa 500 m più avanti. Proseguendo sulla strada forestale si oltrepassa il bivio con il sentiero n° 704 (Bosco Bombasine quota 800 m) fino al Rio Bombasine. Qui il sentiero lascia la strada forestale e si divide in due. A destra si sale fino al Cuel Taront, alla Casera Gleris Bassa (quota 1060 m) per poi riscendere sulla strada forestale. A sinistra per una scorciatoia che si congiunge alla strada forestale fino a arrivare alla Forcella Tacia (quota 1089 m) che ci apre lo sguardo verso la Valle di Musi.
TEMPI DI PERCORRENZA: 
6h
(Rivoli Bianchi - Forca di Ledis 1h 30min, Forca di Ledis - Forcella Tacia 4h 30min)
PARTICOLARITA'

Torna ai contenuti | Torna al menu