ALPI CARNICHE - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
ALPI CARNICHE
424


SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Frazione Roveredo - Stavoli Rauni - Stavolo Fondariis - Casera La Cite Bivio sentiero n°425
PUNTO DI PARTENZA
Frazione di Rovereto (quota 406 m)
PUNTO DI ARRIVO
Casera La Cite - Bivio sentiero n°425 (quota 976 m)
DISLIVELLO IN SALITA820 m
LUNGHEZZA9 km
PUNTI DI APPOGGIO
Stavoli Rauni (Ruderi) - Stavolo Fondaris (Chiuso) - Ex Casera La Cite (Ruderi)
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:  
Oltrepassato la Frazione di Roveredo (quota 406 m), dopo circe 500 m inizia il sentiero che in falso piano porta al guado del Rio Brezzi. Si continua toccando una caratteristica icona per poi giungere agli stavoli Rauni (quota 633 m). Si prosegue per un tratto in piano, ma poi prendendo a salire, si passa il bivio con il sentiero n° 450 (Località Tre Croci). Sempre con poca pendenza e attraversato un canale ora si sale più rapidamente giungendo sotto una parete dove troveremo alcuni passaggi esposti.
Ora in discesa ed in attraversata, si passa il canalone Rio Fondariis per poi salire allo Stavolo Fondariis (quota 907 m). Il sentiero prosegue con leggeri saliscendi oltrepassando un’altro Rio per arrivare in ridiscesa nell’alveo del Rio Simon e dopo breve tratto ripido al bivio del sentiero n° 425 (quota 976 m).
I ruderi dell’ex Casera la Cite (quota 1044 m) si trovano a monte risalendo il sentiero n° 425.
TEMPI DI PERCORRENZA: 
2h 45min
(Frazione Roveredo - Stavoli Rauni 30min, Stavoli Rauni - Stavolo Fondaris 1h, Stavolo Fondarsi - Casrra La Cite Bivio sentiero n° 425 1h 15min)
PARTICOLARITA'

Torna ai contenuti | Torna al menu