DOLOMITI FRIULANE - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
DOLOMITI FRIULANE
372

SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Casso - Monte Salta - Monte Borgà - Bivio sentiero n° 381
PUNTO DI PARTENZA
Casso (quota 964 m)
PUNTO DI ARRIVO
Bivio sent. n° 381 (quota 1610 m)
DISLIVELLO IN SALITA1264 m
LUNGHEZZA7,5 km
PUNTI DI APPOGGIO
nessuna
DESCRIZIONE DEL PERCORSO: 
Dall’abitato di Casso (quota 964 m) ci si dirige verso monte in direzione Nord-Ovest attraversando i terrazzamenti sovrastanti il paese. Entrando in una faggeta, si giunge a valicare la dorsale del Monte Pul un poco più a monte della cima dello stesso (quota 1230 m). Si entra nel Veneto e ci si dirige verso Nord fino ad un macereto dove con ampie svolte si cambia direzione verso Est, per attraversare il grande pascolo denominato Pra de Salta (attenzione al tracciato) fino ad arrivare alla cima del Monte Salta (quota 2039 m).
Qui si prende la cresta caratterizzata dai “Libri di S.Daniel” strane strutture costituite da sottili stratificazioni di roccia e si passa in cima al Monte Sterpezza (quota 2215 m). Continuando per la cresta finale si raggiunge il Monte Borgà (quota 2228 m).
Il sentiero ora scende per prati e macereti fi no ai ruderi di Casera Borgà (quota 1941 m) ed infine sempre scendendo incrocia il sentiero n° 381 (quota 1610 m), che da Erto va verso il Monte Buscada.
TEMPI DI PERCORRENZA: 
5h 50'
(Casso - Monte Salta 3h 15min, Monte Salta - Monte Borgà 1h 15min, Monte Borgà - Bivio sentiero n° 381 1h 20min)
PARTICOLARITA'

Torna ai contenuti | Torna al menu