DOLOMITI FRIULANE - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
DOLOMITI FRIULANE
366

SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Val Settimana – Casera Pramaggiore – Val dell’Inferno – Bivio sentiero 362
PUNTO DI PARTENZA
Val Settimana (quota 907 m)
PUNTO DI ARRIVO
Val dell’Inferno bivio sentiero 362 (quota 1791 m)
DISLIVELLO IN SALITA1388 m
LUNGHEZZA9 km
PUNTI DI APPOGGIO
Casera Pramaggiore
DESCRIZIONE DEL PERCORSO: 
Dalla rotabile della Val Settimana, dopo il ponte sul Torrente Ciol de Pès, (quota 907 m) sulla sinistra inizia una mulattiera che passa accanto ad una suggestiva cascata e poi, con numerosi tornanti, risale la Costa Danada addentrandosi in un bosco misto a prevalenza di faggio. Ad un bivio (quota 1210 m) (sentiero 366a), si lascia a destra la mulattiera e si prosegue diritti in direzione Nord sul sentiero che scende alla base della Valle delle Merie (quota 1170 m). Si attraversà un torrente e poi si riprende a salire rimontando un costone. Oltrepassata una faggeta, dopo breve discesa si attraversa il torrente Ciol de Pès (quota 1425 m), con bella visione su alcune delle sue numerose cascate. Salendo ancora, il bel bosco misto di faggi e abeti cede sempre più spazio a larici e mughi che a loro volta si diradano lasciando il posto alle vaste praterie alpine (I Pianons) che contornano il ricovero Casera Pramaggiore (quota 1812m). Il sentiero continua verso est sfiorando i ruderi delle stalle e, sui prati sempre più ripidi, (a quota 2100 circa, bivio sentiero 363 per Forcella Rua Alta) s'inerpica con numerosi tornanti fino a giungere alla Forcella Pramaggiore (quota 2295 m). Valicata la forcella, scende nelle ghiaie della testa della Valle dell'Inferno tenendosi nella destra e consentendo continui e appaganti scorci panoramici fin sulle lontane Dolomiti cadorine. Passa accanto alla stretta eimpressionante Forcella La Sidon a quota 2250 (bivio sentiero 363A) e poi giunge su
magri prati, attraversando un canalone detritico alla base del Monte Il Ciastiel. Prosegue su dossi erbosi e aggirando la Croda del Sion, entra in bosco di mughi e larici terminando nella verde conca alla base della Val di Guerra, dove sorgeva il Casone Val dell'Inferno (ruderi) (quota 1791 m).
TEMPI DI PERCORRENZA: 
5h
Ponte Ciol de Pès – Bivio sentiero 366A: 45 minuti
Bivio sentiero 366A - Casera Pramaggiore: 1 ora e 45 minuti
Casera Pramaggiore – Forcella Pramaggiore: 1 ora e 15 minuti
Forcella Pramaggiore - Bivio sentiero 362: 1 ora e 15 minuti
PARTICOLARITA'

Lungo il percorso presenza di caprioli, camosci, cervi e numerosi stambecchi. Colonie di marmotte nel versante sud del M.te Pramaggiore.

Torna ai contenuti | Torna al menu