ALPI CARNICHE - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
ALPI CARNICHE
145
SENTIERO ATTREZZATO
"Riccardo Spinotti"
SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Bivio sentiero n° 144 - Costone Stella - Valle del Ploto - Rifugio Marinelli
PUNTO DI PARTENZA
Bivio sentiero n° 144 (quota 1880 m)
PUNTO DI ARRIVO
Rifugio Marinelli (quota 2122 m)
DISLIVELLO IN SALITA351 m
LUNGHEZZA6,5 Km
PUNTI DI APPOGGIO
Rifugio Lambertenghi-Romanin - Rifugio Marinelli.
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:                 
Dal Pecol di Sopra bivio sentiero n° 144 (quota 1880 m) il sentiero si sviluppa a NorfEst dove attraversa un ghiaione alle pendici del Monte Cogliàns. Risale poi su tratto di roccia attrezzato con cavo metallico e una scala in larice in ferro incassata in uno stretto canalino.
All’uscita il sentiero diventa più ripido con aspre difficoltà superabili in alcuni tratti con l’ausilio di funi e passamano metallici.
Con logici zig-zag, ben segnati, si raggiunge la quota 2140 m che immette in un ampio anfiteatro al centro del quale, in un tratto di placca umida e particolarmente scivolosa, ci sono dodici gradini in legno fissati nella roccia che consentono di arrivare su terreno asciutto e proseguire per sentiero che raggiunge il crinale del Co stone Stella (quota 2200 m). Si prosegue in leggera discesa lungo un’ampia depressione per poi risalire a quota 2200 m e quindi entrare nella Valle del Ploto. Dopo aver incrociato il bivio con il sentiero n° 143 si perde repentinamente quota in tratto di marcate doline (quota 2125 m) dove si incrocia a Nord ancora il sentiero n° 143 e a Sud traccia di sentiero che percorre in discesa la Valle del Ploto.
Da quest’ultimo incrocio, si punta a SudEst, si attraversa il costone occidentale del Pic Chiadin, si supera un’erbosa sella (quota 2160 m) e quindi, in leggera discesa, si interseca il sentiero n° 143 per infine giungere al Rifugio Marinelli (quota 2122 m).          
TEMPI DI PERCORRENZA: 
2h
PARTICOLARITA'

Torna ai contenuti | Torna al menu