CARSO - SENTIERI, RIFUGI E OPERE ALPINE C.A.I. FVG

Vai ai contenuti

Menu principale:

COMMISSIONE GIULIO CARNICA
CARSO ISONTINO 
079
SENTIERO
ABRAMO SCHMID
SENTIERI, RIFUGI e OPERE ALPINE
SINTESI DEL PERCORSO
Centro visite Gradina - Casa Cadorna - Lago di Doberdò
PUNTO DI PARTENZA
Gabria (quota 40 m)
PUNTO DI ARRIVO
Medeazza (quota 110 m)
DISLIVELLO IN SALITA597 m  VEDI GRAFICO
LUNGHEZZA14,2 Km
PUNTI DI APPOGGIO
Nessuno
DESCRIZIONE DEL PERCORSO:                 
Il sentiero parte da Gabria Superiore (quota 40 m) e prima su strada asfaltata e poi su carrareccia si dirige costeggiando il fiume Vipacco verso il confine con la Slovenia. Raggiuntolo, segue le tracce del famoso “cordolo”, un percorso utilizzato dalle pattuglie di confine lungo la linea di demarcazione con la vecchia ex-Jugoslavia. 
Il sentiero si sviluppa con continui saliscendi; toccata la cima del Nad Logem (quota 214 m), per poi scendere verso il valico di Devetachi. Dopo un lungo traverso, sale il Monte Kremenjak (quota 235 m), per scendere al borgo di Comarie (quota 37 m).
Si attraversa la strada che porta al valico confinario per continuare su sentiero che sale sul Monte Flondar con castelliere (quota 147 m). Dopo un breve tragitto in quota, si abbandona il confine per piegare verso Medeazza (quota 150 m) in Comune di Duino Aurisina.
TEMPI DI PERCORRENZA: 
6h 30'
(sede Cai - San Pietro 55min, San Pietro - bandiera del Forte 40min, bandiera del Forte - Colle San Rocco 1h 15min, Colle San Rocco - sede Cai 1h)
PARTICOLARITA'

Torna ai contenuti | Torna al menu